Istituto Santa Famiglia

Istituto paolino di vita consacrata per coniugi
Gruppo di Salerno
Barra di navigazione
Menu
Motore di ricerca
search this site the web
site search by freefind
Links utili: Opere:
OPERA OMNIA
INTRA TEXT
Vaticano
Sito Biblico multilingue
Maria Valtorta e
"L'Evangelo come mi è stato rivelato"
Dicono di Maria Valtorta
La Parola
Bibbia on line
Santi e beati

Paolini:
Society of St. Paul
Pie Discepole
Pastorelle Sisters
Apostoline Sisters
Casa Divin Maestro
Capela Virtual
Presentazioni
Liturgia propria (b. Alberione)
Liturgia propria (b. Giaccardo)
Esorcismo

Preghiera e riflessione:
Un rosario "speciale"
Preghiere a San Giuseppe
Radio Maria
Liturgia delle Ore
Sito liturgico
Grotta di Lourdes
Il Santo Rosario

Notiziari:
L'Osservatore Romano
Avvenire
Zenit
SIR
Fides
www.equilibri.net
Caritas International
Portale Cattolico
Sito Giovani
Vita Consacrata Italia

Risorse religiose:
Musica sacra
Risorse Cristiane
giaccardo
precedente - seguente
3
Miracolo per la glorificazione
La miracolata Sr. Luciana M. Lazzarini Pia Discepola del Divin Maestro

Il miracolo avvenuto per intercessione del beato Giaccardo, che ha aperto la via alla sua glorificazione, è l’improvvisa, perfetta guarigione, scientificamente ritenuta impossibile, di una Pia Discepola del Divin Maestro: suor Maria Luciana Lazzarini (nata il 06/07/1928 e vivente a Sanfrè (CN) al 22 Ottobre 2013 85enne).

Nel 1952, subito dopo la professione religiosa, suor Luciana chiese e ottenne di andare missionaria in Giappone, ma a due mesi dal suo arrivo, vissuti in ambiente disagevole in conseguenza della guerra che ovunque aveva seminato rovine, morte, povertà e miseria, si ammalò di tubercolosi bilaterale. Ricoverata nel sanatorio di Kawaguchi, il 13 febbraio 1954 venne sottoposta alle cure del caso. Il medico curante, Stanislao Kizawa, docente all’università di Tokyo, afferma: «Nonostante il mio impegno e le mie premure nel curare l’inferma, la suora andava sempre peggiorando».

Proprio in quel periodo, la superiora della comunità, suor Maria Pia Chivassa, desiderosa di accogliere al più presto vocazioni giapponesi nella congregazione, il 7 luglio 1954 firmava a Tokyo il contratto di acquisto di una casa. Al suo ritorno disse alle consorelle: «Ora che abbiamo la casa, suor Luciana, venuta per occuparsi della formazione delle novizie, deve rientrare in Italia per la gravità della malattia che l’ha colpita: chiediamo tutte insieme a don Giaccardo il miracolo della guarigione. Non facciamola partire. Se guarisce, la impegneremo per la ricerca e per la formazione delle vocazioni giapponesi». «Don Giaccardo deve farci questo miracolo», fu la lieta risposta delle suore. Scrive suor Luciana, che quel giorno compiva 26 anni: «Mi alzai, andai subito nella vicina cappella. Il Maestro eucaristico era solo. Mi inginocchiai davanti al tabernacolo, e pregai così: «Gesù, non ti ho mai chiesto di guarire, ero contenta di soffrire per te, per i sacerdoti, per lo sviluppo delle Pie Discepole in Giappone. Ora mi si impone per obbedienza di chiederti di guarire, dunque io obbedisco, obbedisci anche tu: per intercessione del Signor Maestro, fammi guarire». Quella sera cominciai con fede, insieme a tutte le sorelle della comunità, il triduo a don Giaccardo: non dubitai un istante, credetti che sarei guarita.
L’8 luglio 1954, presente tutta la comunità, fu celebrata la Santa Messa, con la precisa intenzione di ottenere, per intercessione di don Giaccardo, la perfetta guarigione di suor Luciana. Dopo la Celebrazione, prima che l’ammalata si recasse all’ospedale per la visita di controllo, la madre superiora le disse con forza: «Va’, con fede, devi tornare guarita».
Rientrata dal sanatorio, suor Luciana sentì di essere guarita, ma per precauzione si ritirò ancora nella sua stanza. Due giorni dopo, il 10 luglio, verso le ore 15, squillò il telefono. Andò a rispondere suor Maria Stella che udì il responso delle radiografie: il medico curante, esaminate le quattro radiografie, dichiarò alla superiora che queste presentavano i polmoni perfettamente guariti e ogni traccia di male era scomparsa. Avuta conferma medica della sua guarigione, suor Luciana prese l’immagine di don Giaccardo e in lacrime esclamò: «Ti ringrazio, don Giaccardo, ormai il Giappone è mio due volte».
La miracolosa guarigione permise a suor Luciana Lazzarini non solo di lavorare in Giappone come maestra delle novizie, secondo l’obbedienza ricevuta, ma di avere la gioia di accogliere nel noviziato delle Pie Discepole del Divin Maestro 130 nuove vocazioni giapponesi. il 17 marzo 1989 il miracolo ha avuto piena approvazione da parte dei membri della Commissione medica e dei consultori teologi.

Stefano Lamera

Al 22 Ottobre 2004 Sr. Luciana è ancora alla Casa di Tokio: ha 76 anni (ndr)
IL BEATO DON GIUSEPPE TIMOTEO GIACCARDO
Festa paolina 22 Ottobre – Memoria liturgica 24 Gennaio

Vedi: Diocesi di Saluzzo in Wikipedia 2006 http://it.wikipedia.org/wiki/Diocesi_di_Saluzzo

Visita il Sito web delle Suore Pie Discepole del Divin Maestro http://www.pddm.org/

precedente - seguente
In memoria del Beato Timoteo Giaccardo
Miracolo per la glorificazione
«Sento il peso delle sue mani»
...
pagina: 1 -
Accesso Utenti LOGIN

Per inserire messaggi nel sito è necessario prima registarsi come utente e poi effettuare il login.
REGISTRATI
Avvisi
Gli avvisi qui inseriti sono tutti con scadenze successive alla data del 15-08-2018:
Pubblicazioni recenti

Altri video e file multimediali li trovi nella sezione "File multimediali"
Statistiche Statistica web

Questo sito, nato ai Primi Vespri della Solennità di San Giuseppe del 18 marzo 2013, è curato da coppie di sposi consacrati dell'Istituto Santa Famiglia del Gruppo di Salerno (Italia) e siamo in rete dalla Domenica delle Palme del 24 marzo 2013.
"Non però che da noi stessi siamo capaci di pensare qualcosa come proveniente da noi, ma la nostra capacità viene da Dio, che ci ha resi ministri adatti di una Nuova Alleanza, non della lettera ma dello Spirito; perché la lettera uccide, lo Spirito dà vita" (2Cor 3,5-6).

In data 21 giugno 2013, memoria di S. Luigi Gonzaga e inizio della novena a San Paolo, per grazia di Dio consegno il presente sito, completato nelle sue parti principali, all'Istituto Santa Famiglia di Salerno quale ulteriore mezzo di preghiera, apostolato e cooperazione.

V. M.

Coopera con noi facendo parte dello Staff di amministrazione del sito.

Lo Staff collabora nell'ag-giornamento dell'intero sito con inserzioni e modifiche di dati. Se vuoi farne parte devi prima registrarti come utente e poi contattare il Responsabile del Gruppo di Salerno per avere l'autorizzazione sui settori del sito cui sei interessato a curare.
I livelli di intervento dell'utente sui contenuti del sito sono così definiti:

livello 1: utente con massimo livello di intervento su tutti i settori del sito compreso la gestione degli utenti iscritti;

livello 2: utente con livello di intervento su tutti i settori del sito tranne la gestione degli utenti iscritti;

livello 3: utente con livello di intervento sui settori del sito relativi a dati non organizzativi - di cui è preposto solo il Responsabile di Gruppo - nonché a tutti i settori indicati nel livello 4;

livello 4: utente con livello di intervento su bacheca, galleria fotografica, prenotazione preventiva e sondaggi organizzati dall'Istituto;

livello 0: utente non abilitato.